Pubblica i tuoi comunicati stampa online. Gratis!
INVIA COMUNICATO

David Barzazi alla cerimonia di apertura del primo centro medico di trattamento con il metodo Feldenkrais

Luca Serri

David Barzazi e il fratello Christian annunciano il lancio del primo punto Feldenkrais in Italia all’intreno di una clinica medica. Fondazione Giovani Leoni lancia un progetto di raccolta fondi per fornire gratuitamente le cure per conto delle famiglie in difficoltà economiche

David Barzazi ha presenziato insieme al fratello Christian all’evento inaugurale del primo centro medico in Italia con un’area esclusiva dedicata all’impiego del metodo Feldenkrais. Il nipote Riccardo è in cura con eccellenti risultati da due anni e mezzo.

David Barzazi e l’impegno di Fondazione Giovani Leoni: il metodo Feldenkrais

“Suo figlio non potrà mai essere in grado di camminare, mangiare e parlare autonomamente” avevano sentenziato i dottori parlando di Riccardo, figlio di Christian e nipote di David Barzazi. Affetto da tetraplegia a seguito di complicanze insorte durante il parto, il bimbo che ha compiuto da poco cinque anni ha al contrario compiuto importanti progressi grazie ad un metodo innovatico. Tale metodologia consta di un trattamento concepito da un ingegnere e fisico israeliano chiamato Moshé Feldenkrais, che si è dimostrato utile nei casi per pazienti con problematiche di salute riguardanti il sistema nervoso. Da due anni e mezzo a questa parte, tali benefici sono ben noti anche a Christian che, insieme al fratello David Barzazi, ha lanciato un progetto importante con la Fondazione Giovani Leoni ONLUS. Tale ente ha l’obiettivo di diffondere consapevolezza in merito a quelli che sono i miglioramenti a livello di salute conseguiti da persone con paralisi cerebrale, stroke, malattie genetiche e disturbi da deficit di attenzione che sono state curate con il metodo Feldenkrais. Si tratta di una disciplina di cura innovativa, dolce e delicata, fondata su concetto di neuroplasticità – la capacità del cervello di modificare le proprie connessioni – che fondandosi sul movimento consente al sistema nervoso di apprendere in maniera spontanea partendo da quello che lo studente sa fare, facilitando così il bambino nella percezione di ciò che accade al suo corpo.

David Barzazi: l’inaugurazione del primo centro riabilitativo italiano Feldenkrais

Nel periodo di trattamento con l’insegnante del metodo Feldenkrais Eilat Almagor, Riccardo, figlio di Christian e nipote di David Barzazi , ha compiuto decisi progressi. Ha imparato, ad esempio, a rotolare sulla sua pancia e a strisciare sulla schiena, ha iniziato a sillabare di più e a restare seduto in auto sul seggiolone. Inoltre, sorride molto più rispetto a prima, inducendo i genitori a essere maggiormente speranzosi ed ottimisti, così come i bimbi in cura con la stessa metodologia. Uno dei sogni più grandi per la mamma e il papà di Riccardo è vederlo ballare alle sue nozze come è avvenuto per Elizabeth, una dei primi bambini seguiti con il metodo Feldenkrais. In attesa che ciò si concretizzi anche per il piccolo Riccardo, Gruppo Green Power e Fondazione Giovani Leoni hanno investito finanziamenti per il progetto dello sviluppo di un centro di cura con il metodo Feldenkrais. Tale piano “su carta” è diventato finalmente realtà domenica 19 maggio quando, nell’area di proprietà del Centro Medico Viola di Cazzago di Pianiga e alla presenza di Christian e David Barzazi, è stata inaugurata la prima clinica in Italia con un’ampia area esclusivamente dedicata al metodo Feldenkrais. Un servizio in più per i piccoli pazienti e le famiglie alle loro spalle che sovente, a causa delle ingenti spese necessarie per le cure, non possono affrontare da sole gli oneri finanziari di cui si fanno carico. Ad oggi in loro aiuto c’è già Fondazione Giovani Leoni, che veicola tali trattamenti gratuitamente per i nuclei familiari più indigenti, con l’obiettivo futuro di fornire le cure a costo zero per tutti. Per questo motivo si è avviata una campagna di raccolta fondi ed è stato richiesto alla Regione Veneto di inserire questa tipologia di cura nell’elenco di quelle rimborsate.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: