Pubblica i tuoi comunicati stampa online. Gratis!
INVIA COMUNICATO

IT manager Day 2011

Daniela Pilato dlite srl

Come citano recentissime indagini di settore “tocca ai CIO guidare l’uscita dalla crisi, catalizzare e gestire le aspettative che provengono dal business, ottimizzare la capacità produttiva rimodellando i servizi”: la condivisione delle esperienze dei leader di settore, la presentazione delle best practice aziendali ed i dibattiti che si svolgeranno nella giornata di studio produrranno certo importanti riflessioni e stimoleranno nuove linee guida sull’evoluzione del ruolo del CIO in azienda.

La tavola rotonda “ I servizi ICT cambiano: verso quale direzione?”, moderata da Stefano Uberti Foppa, Direttore della rivista Zerouno e da Alfredo Gatti di Next Value si svolgerà in due sessioni, una mattutina ed una pomeridiana a cui interverranno:
Lorenzo Anzola Mapei
Pietro Berrettoni Angelini
Gilberto Ceresa Fiat Group
Daniela Gianvercelli Banca del Piemonte
Carlo Lattanzio Servizi Bancari Associati
Giovanni Leone Miroglio
Alessandro Musumeci Ferrovie dello Stato
Bruno Nardi Catene Regina
Giampiero Pepino De Agostini
Tiberio Strati Reale Mutua
Giorgio Testa Lotus

Da segnalare in particolare non soltanto il livello dei relatori che interverranno ma anche l’eterogeneità dei settori delle aziende presenti, situazione che arricchirà di esperienze e testimonianze i temi trattati relativi ai nuovi servizi quali cloud, sas e l’area di outsourcing full services nel suo complesso.

I lavori verranno aperti da Paolo Paganelli, Presidente del Club Dirigenti Informatica, e da Valter Cantino, Direttore della Scuola di Amministrazione Aziendale, a cui si affiancheranno due interventi monografici di sicuro interesse:

– “I 150 anni della scienza dell’informazione”- Felice Cardone, Dipartimento di Informatica dell’Università degli Studi di Torino;

– “Il cloud computing:dallo scenario al mercato italiano” – Pierluigi Piva, Executive Partner, Gartner Programme Europe.

Per completezza di “vision” e dinamicità del dibattito accanto alle personalità presenti, rappresentanti della domanda di servizi IT, si affiancheranno anche alcuni rappresentanti dell’offerta: Franco Cornagliotto di Aizoon, Fabio De Ferrari di CEDACRI, Andrea Giacardi di Consoft Sistemi, Alfred Petit Pierre di Formula, Angelo Carelli di Omicron Consulting, Francesco Maselli di Software AG, oltre ai presidenti di due associazioni di riferimento del settore, Alessio Cuppari per ITSMF e Erminio Seveso per AUSED.
La giornata è patrocinata dalla Scuola di Amministrazione Aziendale dell’Università degli Studi di Torino, che ha recentemente attivato la seconda edizione del Master in IT Governance and Compliance; da ITSMF Italia, il chapter italiano dell’Associazione Internazionale che promuove lo scambio di esperienze ed informazioni e l’adozione delle “migliori pratiche” nella gestione dei servizi ICT; da AUSED – Associazione Utilizzatori Sistemi e Tecnologie dell’Informazione – che favorisce il confronto tra i CIO delle aziende associate sull’evoluzione delle tecnologie e dei modelli organizzativi.

“Questa iniziativa rappresenta un momento fondamentale per l’attività del Club – ha dichiarato Paolo Paganelli, Presidente del Club Dirigenti Informatica e CIO di Giuffrè Editore – che si propone di svolgere un ruolo importante di catalizzatore ed amplificatore delle tematiche innovative vissute dalla nostra famiglia professionale. Per questa edizione è stato ritenuto fondamentale il tema dei servizi ICT quale duplice drive di crescita per l’azienda, sia internamente per il crescente apporto rispetto alla conoscenza del business e dei processi sia verso l’esterno quale asset sempre più strategico per migliorare la competitività verso il mercato. Il CIO che si rivolge con questo approccio al sistema dei servizi contribuisce così in maniera fondamentale ad un circuito virtuoso rivolto al miglioramento continuo dell’impresa. ”

“I temi trattati nelle tavole rotonde evidenziano il percorso di cambiamento che le imprese sono costrette ad intraprendere per gestire questa nuova fase evolutiva – ha affermato il Prof. Valter Cantino, Direttore della Scuola di Amministrazione Aziendale, business school dell’Università degli Studi di Torino – La SAA è il laboratorio all’interno del quale si sono sviluppate nuove esperienze formative dedicate all’evoluzione della famiglia professionale dell’IT. Il Master in IT Governance and Compliance è il risultato della sinergia tra sistema universitario, partner istituzionali del settore ed aziende tipica dell’approccio delle business school, che hanno come valore fondante il reale collegamento tra mondo accademico e mondo delle imprese”.

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: