Pubblica i tuoi comunicati stampa online. Gratis!
INVIA COMUNICATO

Architettura, da domani a Catania Workshop Internazionale «Layer Zero 2018»

Domani, sabato 8 dicembre, al Palazzo Platamone di Catania, aprirà i battenti il Workshop Internazionale d’Architettura «Layer Zero 2018». Giunto alla sesta edizione e organizzato in formula biennale dall’Ordine e dalla Fondazione degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti, e Conservatori di Catania, l’evento ruota attorno al tema della riqualificazione del capoluogo etneo attraverso un approccio inedito basato sull’azione della “sottrazione del superfluo urbano”, in particolare nelle aree d’accesso alla città Ognina/Cannizzaro, Centro storico/Civita, Plaia/Zia Lisa.

Articolato in otto giornate – dall’8 al 15 dicembre – il progetto vedrà la partecipazione di studi d’architettura di livello internazionale, rappresentando sia un’occasione di crescita professionale per i giovani architetti che saranno protagonisti, che un’opportunità per la città di Catania di avviare processi di sviluppo sostenibile del tessuto cittadino.

La conferenza d’apertura si svolgerà domani alle 16.30, sempre a Palazzo Platamone, dove interverranno per i saluti istituzionali: il presidente dell’Ordine Architetti Alessandro Amaro, il sindaco di Catania Salvo Pogliese, il presidente del Consiglio Nazionale Architetti Giuseppe Cappochin, la soprintendente BB.CC.AA. Rosalba Panvini, il rettore dell’Università Francesco Basile, il presidente della Scuola d’Architettura di Siracusa Bruno Messina, il direttore del Dipartimento di Ingegneria Civile e Architettura – Unict Enrico Foti, i presidenti di Ordine e Fondazione Ingegneri Catania Giuseppe Platania e Mauro Scaccianoce, il presidente della sezione siciliana dell’Istituto Nazionale Urbanistica Paolo La Greca, il presidente Ance Catania Giuseppe Piana, il presidente Inarch Sicilia Ignazio Lutri e il presidente dell’Istituto Nazionale di Bioarchitettura – Inbar Anna Carulli.

Presenterà il workshop la presidente della Fondazione Architetti Catania Veronica Leone, a cui seguiranno gli interventi dei tre visiting architects: Salvatore Settecasi di Arup, Gianluca Peluffo di Peluffo&Partners ed Elisabetta Gabrielli di Archiground. Le conclusioni saranno affidate a Paolo Colonna, associato dello studio Renzo Piano Building Workshop e presidente del Comitato scientifico dell’Ordine e della Fondazione etnea.

A partire da domenica 9 dicembre si entrerà nel vivo del progetto operativo con i sopralluoghi dei gruppi nelle aree di studio, il brainstorming nei team e le conferenze dei resident architects. Le attività proseguiranno ogni giorno seguendo un programma fitto e multidisciplinare, fino a sabato 15 dicembre, quando durante la conferenza conclusiva verranno presentati gli elaborati finali.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: