Pubblica i tuoi comunicati stampa online. Gratis!
INVIA COMUNICATO

6° Festival Internazionale del Documentario Visioni dal Mondo

Tiziana Zumbo Image Building

Sono state fissate le date dell’atteso appuntamento con il cinema del reale ilFestival Internazionale del Documentario Visioni dal Mondo che, giunto alla sesta edizione, si terrà da giovedì 17 a domenica 20 settembre a Milano.

Il Festival Visioni dal Mondo, ideato, fondato e diretto da Francesco Bizzarri, che per quattro giorni trasformerà Milano nella capitale del documentario per l’edizione 2020 conferma, quali sedi della manifestazione, i due luoghi simbolo della cultura del capoluogo lombardo: il Teatro Litta, una delle più significative opere dell’architettura lombarda, e il Museo Nazionale Scienza e Tecnologia Leonardo da Vinci, il più importante museo della scienza e della tecnologia in Italia e uno dei più importanti in Europa e nel mondo. In particolare il Museo sarà partner culturale del Festival per lo sviluppo di progetti e iniziative volte a discutere di scienza e tecnologia anche attraverso la varietà degli sguardi sociali e degli approcci filosofici che il cinema documentario interpreta e sviluppa.

La direzione artistica del 6° Festival Internazionale del Documentario Visioni dal Mondo è affidata a Maurizio Nichetti, attore e regista che nella sua carriera vanta numerosi premi tra cui tre Nastri d’argento per Ratataplan (1980, miglior regista esordiente), Ladri di saponette (1989, miglior soggetto) e Luna e l’altra (1997, regista del miglior film). Nel 1991, Nichetti riceve il David di Donatello per la sceneggiatura di Volere Volare. Dal 2014 è direttore artistico della sede milanese del Centro Sperimentale di Cinematografia. Ha inoltre diretto il Festival di Montagna Esplorazione e Avventura di Trento e ha partecipato a diverse giurie internazionali cinematografiche come Berlino, Cannes, Montreal e alla terza edizione del Festival Internazionale del Documentario Visioni dal Mondo. Maurizio Nichetti affiancherà Francesco Bizzarri nello sviluppo dei contenuti della sesta edizione del Festival.

Fabrizio Grosoli, direttore artistico delle precedenti edizioni, continuerà a collaborare con il Festival nel comitato di selezione.

Tra le novità del Festival 2020, il logo che identifica l’edizione. Un logo geometrico, semplice e riconoscibile, che partendo dall’idea di unire con una linea i continenti del mondo esprime i valori e gli obiettivi della manifestazione, favorire lo scambio di cultura, messaggi, informazione e linguaggi diversi catturati dal cinema documentario, il cinema della realtà.

I direttori sono già al lavoro per i contenuti e la struttura della sesta edizione che conferma anche per il 2020 le principali sezioni: concorso italiano, nucleo centrale del Festival, rivolto ai giovani cineasti italiani, concorso internazionale dedicato a produzioni indipendenti straniere, la sezione Fuori Concorso e lasezione Industry, Visioni Incontra, coordinata da Cinzia Masòtina, rivolta ai professionisti del settore che si terrà nei primi due giorni del Festival, giovedì 17 e venerdì 18 settembre.

Il regolamento e le modalità di partecipazione ai concorsi saranno disponibili online sul sito www.visionidalmondo.it da lunedì 24 febbraio.

Anche quest’anno, conl’obiettivo di favorire la conoscenza e la diffusione del cinema documentario italiano e internazionale attraverso uno spirito di dialogo, il Festival manterrà la formula aperta al pubblico, con ingresso gratuito per tutte le proiezioni, masterclass e retrospettive previsti nel programma.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: