Pubblica i tuoi comunicati stampa online. Gratis!
INVIA COMUNICATO

Si chiude l’Asian Film Festival 2020. Il cinema Vietnamita vince la diciassettesima edizione

Barbara Andreoli HF4

The Third Wife di Ash Mayfair (Vietnam) vince, all’unanimità, come miglior film l’ Asian Film Festival 2020, giunto alla diciassettesima edizione.

The Third Wife di Ash Mayfair (Vietnam) vince, all’unanimità, come miglior film l’ Asian Film Festival 2020, giunto alla diciassettesima edizione.
Un film in costume, onirico ed evocativo di un mondo femminile fatto di regole durissime e senza pietà, ambientato nel  Vietnam del XIX secolo. La vita di May è in bilico tra la speranza di cambiamento in una società patriarcale e i doveri domestici. Un’opera che incanta e commuove riuscendo a trascinare lo spettatore in un universo impalpabile e al tempo stesso spietato.

La giuria ha decretato i vincitori delle altre categorie:
Miglior Regia – Ivan Markovic e Wu Linfeng (per From Tomorrow On I Will, Cina)

Miglior attrice – Mariko Tsutsui (in A Girl Missing, Giappone)
Miglior attore – Elijah Canlas (in Kalel 15, Filippine)
Film Più Originale – Nakorn-Sawan (di Puangsoi Aksornsawang, Thailandia)
Con 27 anteprime, 8 film per festeggiare i 100 anni del cinema filippino, 3 cortometraggi e 10 paesi (Giappone, Corea del Sud, Cina, Filippine, Hong Kong, Taiwan, Indonesia, Malesia, Thailandia, Vietnam), l’Asian Film Festival,  diretto da Antonio Termenini, chiude con successo di pubblico e di critica l’appuntamento live e conferma il suo impegno a proporre il meglio del cinema di ricerca e indipendente asiatico, con una grande attenzione per gli esordi e i giovani registi della ricca sezione Newcomers.

Info: www.asianfilmfestival.info

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: