Pubblica i tuoi comunicati stampa online. Gratis!
INVIA COMUNICATO

No profit

Costituito a Messina il Coordinamento provinciale dell’ Associazione Amici del Montenegro

Il Vicariato di Messina degli Ordini Dinastici di Casa Savoia e la Delegazione Provinciale delle Guardie d’ Onore alle Reali Tombe del Pantheon, affiliata ad Assocral Europa, hanno coorganizzato l’inaugurazione del Coordinamento provinciale dell’ Associazione Amici del Montenegro, invitando nella città di Messina l’ Ambasciatore Vojin Vlahovic e S.B. Mihailo, Arcivescovo di Cetinje e Metropolita della Chiesa Ortodossa in Montenegro.

Workshop sul Neo Collezionismo ed investimento in opere d’arte

L’avventura del collezionismo può essere un bellissimo viaggio ricco di soddisfazioni ma, come orientarsi in questo mercato? Dove e su chi investire?
Questo seminario è rivolto a chi voglia iniziare un percorso di conoscenza districandosi fra mille proposte che possono disorientare. E’ rivolto a chi ha poca pratica e padronanza e ancora meno nozioni idonee sulle tendenze e delle regolamentazioni di un settore affascinante ma anche, a volte, insidioso.
Giorgio Koan con poche indicazioni fondamentali, in modo affabile e interattivo, vi trasmette una fondata ed efficace esperienza.

Salone del libro di Torino – 15 maggio 2011 ore 19.00 Tutti giu per terra!

Quattro giovani si racconteranno e racconteranno la loro generazione. Una testimonianza in prima persona di che cosa significa essere giovani lavoratori oggi. Le illusioni, le speranze, le opportunità e l’arte di arrangiarsi in un mercato del lavoro e società segnata sempre più dal precariato. I giovani di oggi sono “tutti giù per terra”? oppure c’è chi trova il coraggio e la forza di rialzarsi ?

Bonsai AID AIDS 2011

Da 19 anni Bonsai aid Aids rappresenta un’importante momento di aggregazione intorno al problema dell’AIDS.

Team di Greenpeace a Fukushima: parte monitoraggio anche su latte e verdure

Il gruppo di esperti in contaminazione radioattiva di Greenpeace, ritornato a Tokyo dopo una prima missione di ricerca a Fukushima, ha annunciato l’intenzione di aumentare le attività di monitoraggio nella regione e ha chiesto al governo giapponese di mettere in sicurezza la popolazione locale, ampliando la zona ufficiale di evacuazione.